Le trame di Paola

Conclude nel 1982 il liceo artistico a Lucca. Si avvia agli studi di Pittura all'Accademia a Firenze e nel 1984 del Restauro alla Scuola Regionale e in seguito alla Fondazione Lisio. E' specializzata in Restauro Tessile, ha il suo laboratorio all'Artemisia, si occupa degli Arredi nei Castelli Valdostani.

E' stata sempre passione quella che la teneva giornate intere, a volte per mesi persa nel magico intreccio di trame e orditi e nodi di un tappeto da Preghiera turco; di una Sella Tibetana; nei vortici di ricamo di un Suzani; nella ricerca di un filo, nella riproduzione di un colore, di un chiaroscuro, di un volto di un arazzo fiammingo, nella fragilità di un Merletto delle Fiandreo di un Damasco Fiorentino.

Nel 2000 è iniziata la collaborazione con la Soprintendenza ai Beni Storici di Aosta, il restauro dei Paramenti Sacri, dei Tappeti,degli Abiti delle Collezioni Regionali e l'incarico di manuteneregli Arredi dei Castelli Valdostani.

Dal 2013 ha il suo laboratorio ad Artemisia, regalo di Rudy, una grande"edicola" di vetro al pianterreno dove può fare con gli amatori esperienze comuni di tessitura, annodatura e tintura naturale.

Le altre passioni di Paola sono...

L'Orto al quale noi aspiriamo è un orto vario,naturale, rustico e adatto al clima montano. Dopo le prime intense e infruttuose fatiche ha conosciuto Daniela, una pioniera nella Coltivazione Biodinamica durante la buona stagione avrà occasione di mostrare come coltivare Orti e Terrazze Verdi con successo, senza troppa fatica e senza trattamenti chimici. Ci stupiremo di alcuni semplici vecchie soluzioni come inserire rose-spia, aromatiche-sentinella, sfruttare la “simpatia” tra ortaggi.

Tra le passioni “coltivate” intorno ad Artemisia c'è quella delle Erbe Montane.

Insieme a Silvana e un' altra “strega”, Cristina ci dedicheremo per un week end di Primavera alla raccolta delle Gemme e un altro in Estate alla raccolta dei Fiori di questa Montagna, alle erbe medicamentose e quelle alimentari, alla loro preparazione e conservazione.

La Biodanza dal greco bios “danza la vita”, attraverso la musica, il movimento, l'incontro, stimola creatività, istintualità, affettività e comunicatività induce alla “Vivencia” alla consapevolezza di essere vivi, qui e ora. Rudy e Paola hanno condiviso la loro prima serata ad un incontro di biodanza ad Aosta. Sarebbe interessante ritrovare la condizione di perfetta vivencia in una serata estiva qua sulla terrazza di Artemisia con il nostro amico facilitatore Vincenzo.

Fin da ragazza Paola ha insegnato la tessitura, in diversi contesti e luoghi: nelle scuole medie a Pisa, nei centri estivi a Pontedera e a Venturina nella biblioteca di Courmayeur. Il suo sogno sono lezioni “en plain air” di Tecnica di Tessitura ad Arazzo, Tappeto, Tintura Naturale, magari con erbe tintorie montane.